Piu' recenti Racconti erotici

Piu' recenti · Le piu' viste · I piu' commentati
Oggi · Questa Settimana · Questo mese · All Time
 
Viste: 210 · Inviare: 740 giorni fa

Tua moglie Sissi è scesa dalla sua auto ed è salita sulla mia sotto la fastidiosa pioggia di quel giorno di Marzo . Stesso albergo di sempre, chiusa la porta della stanza l’ho incollata al muro e l’ho baciata mentre la mia mano correva a carezzarla tutta partendo da quelle sue setose coscie che adoro. Appena tocco la figa come sempre la sento bella umida ,poi tua moglie va di corsa in bagno. E’ ritornata dopo pochi attimi senza gonna e senza calze, il culo appena coperto dal maglioncino lungo. Si è seduta sulla sponda del letto. Mi sono messo davanti a lei ed ho lasciato che la sua bocca si curasse del mio cazzo già eretto. “Brava…..bagnalo bene “ le ho sussurrato per tutto il tempo che mi ha spompinato. Mi sono di forza staccato dalla sua bocca e lei da brava moglie cornificatrice si è sdraiata ed ha aperto le gambe. Mi sono sistemato sul letto…le ho sollevato le cosce….ho leccato la sua figa fradicia e poi il buco stretto del suo culo, che fino adesso aveva dato solo a te perchè tieni il cazzo piccolo e non gli fai male…Ha realizzato che intendevo iniziare da lì………. Mi avvicino al suo orecchio e gli dissi …..voltati……Sissi mi guarda chiedendomi il perché…..gli sorrisi e senza mezzi termini gli dissi che volevo incularmi suo bel culo. “Non esiste proprio”, rispose tua moglie con durezza, “non l’ho mai fatto con un cazzo più grande di mio marito e non intendo farlo”. Io gli risposi con altrettanta durezza….”o ti volti o ti volto io e ti rompo il culo”. Poi mi avvicinai al suo orecchio sussurrandogli con un filo di voce che l’ho avevi chiesto tu!! Tua moglie sapendo che era un tuo desiderio raccolse tutto il coraggio, deglutii più volte e mi pose una condizione…..lo avrebbe fatto da sola….nel senso che prendeva lei il mio cazzo mettendolo da sola dentro il suo buchino. Sissi si mise sdraiata di fianco….io mi posi dietro e….con le dita depose saliva sul suo buchetto stretto e vergine…..guidò il mio cazzo duro e lo appoggiò al buchetto. Rimase fermo così. Lei sentiva la pressione del glande….si sistemò comoda….e pianissimamente comincia a spingere il culo all’indietro….il mio glande era incollato al suo buco…..i miei occhi erano socchiusi e la mente di tua moglie era tutta concentrata su quello che avrebbe sentito…. Rimase sorpresa…niente dolore….solo una pressione e la sensazione di qualcosa che ti apra piano……una sensazione strana….nè dolore né piacere….tua moglie prese coraggio e rincuorata spinse con più decisione….sentii che il mio cazzo stava entrando dentro….qualche fitta di dolore leggero e quella sensazione di pienezza sempre più evidente….spingendo ancora un poco Sissi ebbe la certezza che il mio cazzo stava dentro…..allungando una mano dietro tastava con le dita……..io gli chiesi cosa tastava…..tua moglie mi rispose che si stava accertando che fosse tutto o quasi dentro…..scoppiò in una risata ed esclamò…..”solo la cappella hai dentro….solo la cappella!”. La strinsi forte per i fianchi e la rovescio a pancia sotto…..il mio primo affondo la colse quasi di sorpresa ed urlò per il bruciore….continuava ad urlare e gemere forte mentre il mio cazzo devastava il culo di tua moglie…..e quel bruciore insopportabile si propagava dal centro del culo fino al suo cervello…… E’ stata la prima volta che con una mia amante ho iniziato dal culo. Lo sfintere ha opposto resistenza al mio glande. Ho spinto con più decisione. Le ho strappato un gemito gutturale a metà tra dolore e piacere. L’ho inculata così per un tempo lunghissimo, martellando il suo buco con ritmo e decisione. Le ho unite le gambe sollevandole ancor più ed ho spinto con violenza riempiendole alla fine il culo di sperma. L’ho lasciata esausta sul letto, a gambe rannicchiate e di fianco. Ho acceso una sigaretta e glielo posta tra le labbra. Ne ho accesa un’altra e sono andato in bagno. So che ti ha mandato un sms per informarti che le avevo fottuto il culo. Dopo la doccia mi sono sdraiato accanto a lei. Era visibilmente ancora eccitata. Le ho accarezzato il viso…poi i capelli…..poi la nuca, spingendo con la mia mano la sua testa verso il mio torace. Un gesto inequivocabile. Ha capito e ha ripreso in bocca il mio cazzo. Un pompino delizioso…uno dei più belli che tua moglie mi abbia mai fatto. Si è masturbata ripetutamente mentre mi spompinava, . gli dico....Sissi mettiti a pecorina, tua moglie pensava la volessi scopare così. Aveva la figa aperta e bagnatissima. Le sono scivolato dentro in un attimo. Mi sono sfilato subito ed ho diretto il mio cazzo verso il buco gonfio. Nessuna resistenza stavolta. Le sono sprofondato nel suo culo mentre continuava a ripetere……no….no….no!!! L’ho inculata in modo violento, brutale. Ha ceduto sotto i miei colpi e lentamente si è ritrovata sdraiata a pancia sotto. Era quello che volevo. Mi sono adagiato su di lei ed ho continuato a fotterla in culo. Mi sono controllato a lungo…danzando con voluta violenza sul suo culo e dentro il suo culo. Dalla sua gola un roco gemito ininterrotto. Ho ignorato le sue richieste di concludere presto. Mi sono preso i miei tempi. Quando ho deciso che poteva bastare ho goduto di nuovo in lei. Il suo cellulare bip… bip… Bippava di continuo per i tuoi SMS….volevi sapere….Mi sono risistemato in fretta. Ho impedito a lei di lavarsi. Le ho dato slip e gonna. Volevo che tornasse a casa così. Te l’ho riconsegnata dicendoti di farla riposare.Cosa che hai fatto da buon marito cornuto.........................................(scrivetemi adoro i vostri commenti).

Racconto preso da internet. Postato da: syssy2000



Clicca qui: per sccrivere il tuo racconto erotico



Le ragazze della tua zona ti aspettano per un incontro



 

VEDI ALTRO


securedataimages


securedataimages